Loading posts...

Calcio, Serie D: la Turris sbatte sul muro Marsala

Pareggio senza gol tra Turris e Marsala nella 24a giornata del girone I in Serie D. Dopo una partita equilibrata e con poche occasioni rilevanti per parte, le squadre di Fabiano e Giannusa si dividono la posta continuando la marcia verso i playoff, quasi certi per i campani, già a nove punti dalla terza in classifica, più complicati per i siciliani, impegnati in una lotta serrata con altre quattro squadre. Il pareggio non può soddisfare la Turris che interrompe lo storico record di vittorie consecutive in casa, ben dodici, e deve fare i conti con un attacco spuntato, in attesa dei ritorni di Longo e Celiento.

Sensazioni opposte per il Marsala che, grazie a questo punto, resta quarta agganciando la Cittanovese, sconfitta 2-0 dall’Acireale, e può festeggiare la porta inviolata a più di due mesi dall’ultima volta. Merito di una fase difensiva ben organizzata e degli interventi di Mario Giappone, portiere classe 2001, tra i migliori in campo insieme al “collega” della Turris: Vincenzo D’Inverno. Nel prossimo turno contro l’Igea Virtus, i siciliani dovranno confermare i progressi difensivi mentre la Turris si sposterà sul campo della Cittanovese per mantenere un distacco importante dalle inseguitrici vista l’impossibilità di raggiungere il Bari, primo con undici punti di vantaggio sui corallini.

La partita

Ritmi bassi e lunga fase di studio delle due squadre a inizio gara. Il primo brivido per il Marsala al 5’ con il rinvio sbagliato da Giappone che riesce a recuperare in tempo. Poco più tardi la seconda azione pericolosa della Turris è di Di Dato che dalla sinistra entra in area di rigore e cade senza ingannare l’arbitro che lo ammonisce per simulazione. Dopo 27 minuti soporiferi, Franco si libera sul limite dell’area siciliana e calcia ma il suo tiro finisce alto sopra la traversa di Giappone. Dieci minuti più tardi sono ancora i padroni di casa a rendersi pericolosi grazie all’esterno di Vacca, ribattuto dalla difesa avversaria. Nel finale la Turris continua a spingere e sfiora il vantaggio con il destro da fuori di Lagnena che mette in difficoltà Giappone, bravo comunque a deviare in calcio d’angolo.  L’ultima occasione prima dell’intervallo.

Nella ripresa il registro non cambia: la Turris attacca, il Marsala difende in modo ordinato. Al 3’ Franco si inserisce bene tra le linee e viene atterrato da Lo Nigro a pochi passi dall’area di rigore. Sulla punizione seguente Aliperta manda il pallone al lato di sinistro. Un minuto più tardi la prima occasione della gara per gli ospiti con Manfrè che entra in area ma si allunga troppo il pallone permettendo una coraggiosa uscita a D’Inverno che devia quanto basta a far rinviare la difesa. Dopo aver ripreso fiato, al 65’ la Turris torna in avanti con Formisano, bravo a liberarsi sulla destra meno a incrociare il tiro su cui Giappone è pronto. A quindici minuti dalla fine è Vacca a sfiorare il vantaggio per i padroni di casa ma il tiro del numero 7 finisce tra le braccia del portiere avversario nonostante una deviazione. La riposta del Marsala è nel destro di Tripoli, bravo a vincere il contrasto con Riccio e trovare la porta dove D’Inverno non ha problemi a bloccare in due tempi. All’82’ la Turris sfiora ancora il vantaggio grazie al crossi di Turci ma la deviazione di testa di Di Nunzio finisce a lato. Nel finale i padroni di casa continuano a spingere ma il Marsala non corre mai pericoli nonostante sei minuti di recupero e un episodio dubbio in area di rigore che porta all’espulsione di Cunzi per proteste. Il record di vittorie casalinghe della Turris svanisce, il sogno Serie C, per entrambe le squadre, è ancora vivo.

IL TABELLINO:

TURRIS: D’Inverno, Esempio, Di Nunzio, Riccio, Lagnena; Fabiano, Aliperta, Vacca; Franco (55′ Cunzi), Aliperta, Vacca; Formisano, Guarracino (76′ Auriemma), Di Dato (54′ Fabiano). A disp.: Casolare, Caiazzo, Auriemma, Fabiano, Cellitti, Fibiano, Tarallo, Esposito, Cunzi. All. Fabiano.

MARSALA: Giappome, Galfano, Sekkoum, Maraucci (54′ Fragapane), Corsino (62′ Balistreri), Napolitano (76′ Benivegna), Candiano, Prezzabile, Lo Nigro (76′ Bonfiglio), Giardinia, Manfrè (69′ Tripoli). A disp.: Campagno, Rallo, Giuffrida, Ciancimino. All. Giannusa.

ARBITRO: Scarpa di Collegno (Castioni-Songia)

MARCATORI:

NOTE: Ammoniti: Di Dato, Aliperta, Riccio (T), Galfano, Lo Nigro, Sekkoum, Fragapane (M). Espulsi: al 95′ Cunzi (T) per proteste.

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites