Loading posts...

Ciclismo, Niewiadoma si prende Trofeo Binda e primo posto in Coppa del Mondo

Come Nibali nella Milano-Sanremo-. Katarzyna Niewiadoma (Canyon SRAM Racing) vince in 3 ore e 33 minuti, la 20° edizione del Trofeo Binda e va al comando nella classifica della UCI Women’s World Tour. Dopo il secondo posto nella Strade Bianche, la polacca conquista la gara di Cittiglio grazie a un impressionante attacco sulla salita verso Orino proprio come il ciclista siciliano sul Poggio nella classicissima di ieri. Un ritmo insostenibile per le avversarie nonostante i tentativi di rientrare guidati a lungo da Elisa Longo Borghini (Wiggle High5), decima alla fine e prima delle italiane. Nello sprint per il secondo posto, la campionessa del mondo Chantal Blaak (Boels) vince il derby con Marianne Vos (WaowDeals Pro Cycling).

Gara costantemente bagnata dalla pioggia e ricca di strappi. Il primo attacco di giornata è di Soraya Paladin (Ale Cipollini), raggiunta e superata dal duo formato da Alena Amialiusik (Canyon SRAM), e Ane Santesteban (Ale Cipollini). A 25 chilometri dal traguardo le due fuggitive vengono riprese da Megan Guarnier (Boels), vincitrice del Giro d’Italia e del Trofeo Binda 2016. L’americana guida il gruppo che viene raggiunto dopo qualche minuto da una decina di avversarie. Tra queste, la Longo Borghini e la Niewiadoma sono le più attive con la polacca che a 9 chilometri dalla fine decide di attaccare in salita per sfoltire il gruppo di inseguitrici. Un’azione potente e inaspettata che taglia le gambe a tutte le avversarie. Il finale di gara è una progressione implacabile della Niewiadoma che non si gira mai e vola in solitaria verso il traguardo terminando addirittura sollevandosi sul sellino, per lanciare un messaggio forte e chiaro alle avversarie: la favorita per l’UCI Women’s World Tour è lei.

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites