Loading posts...

Serie D, l’Arzignano Valchiampo sbanca Campodarsego

Un gol sfiorato appena entrato, un assist e un autogol procurato all’ultimo respiro: con una prestazione da urlo, in poco più di 40 minuti giocati, Niccolò Valenti cancella il Campodarsego e regala tre punti fondamentali all’Arzignano Valchiampo. La vittoria nel big match della 26a giornata di Serie D porta i giallocelesti a -1 dall’Adriese, capolista del Girone C, fermata sull’1-1 dal Trento ultimo in classifica. Un successo importante anche per il morale dell’Arzignano Valchiampo che rimane in corsa non solo per i playoff, ma anche per la promozione diretta in Serie C. Brutto stop per il Campodarsego che si stacca ancora di più dalla prima posizione, ora lontana otto punti, perde terreno dall’Union Feltre, ora terza in solitaria, e si fa agganciare al quarto posto dalla Virtus Bolzano. I padroni di casa, a segno con un rigore al 26′, hanno gettato la vittoria con un secondo tempo sotto tono e facendosi rimontare nel quarto d’ora finale.

Poco o nulla nei primi 25 minuti, in cui le cose più rilevanti sono tre ammonizioni, due per l’Arzignano Valchiampo e una per il Campodarsego, e la sostituzione di Gianluca Franciosi, uscito per un infortunio muscolare e rimpiazzato da Andrea Raimondi. Il primo tiro della partita arriva al 24′, quando la palla esce dall’area dei padroni di casa dopo un’azione confusa e Marco Hoxha calcia al volo, ma la conclusione viene deviata in angolo. Alla prima occasione, però, il Campodarsego passa in vantaggio. Raimondi, Nicolas Zane e Matteo Scandilori s’inventano, dal nulla, una combinazione di prima sulla fascia, l’esterno entra in area dalla sinistra, Riccardo Spaltro lo atterra e l’arbitro assegna il rigore. Dal dischetto va proprio Zane che si conferma infallibile, trasformando il settimo rigore su sette calciati in stagione. Le altre due occasioni, nel resto del primo tempo, sono sempre per il Campodarsego, entrambe con Dardan Vuthaj che riceve due cross in area svirgolando la conclusione sul primo e venendo anticipato all’ultimo da Cristiano Bigolin, sul secondo.

Più vivace la ripresa, con l’Arizgnano Valchiampo che prova ad affondare al 53′ quando Filippo Fracaro serve in profondità Ersid Pllumbaj che scatta, ma viene anticipato al limite dell’area dall’uscita del portiere Matteo Cazzaro. Tre minuti dopo arriva la prima occasione per gli ospiti: Valenti, appena entrato per Hoxha, riceve palla da calcio d’angolo e calcia al volo ma Cazzaro para con un gran riflesso. Il Campodarsego risponde al 61′ con Raimondi che entra in area da destra, salta un difensore con una finta e calcia di potenza da pochi passi ma Riccardo Tosi emula Cazzaro e, in tuffo, spedisce la palla sulla traversa. L’Arzignano Valchiampo cerca con insistenza il pareggio, ma non ha idee e, allora, serve un altro calcio piazzato per vedere il secondo gol. Su angolo dalla destra, Bigolin prende il tempo a Omar Leonarduzzi, stacca di testa e buca Cazzaro sul primo palo. Nell’ultimo quarto d’ora le squadre provano a rompere di nuovo l’equilibrio, ma non succede nulla fino al minuto finale quando Vuthaj conclude a lato di testa e, dal rinvio del portiere ospite, Valenti scende sulla fascia destra, entra in area e mette un cross basso che José Luis Colman Castro devia in scivolata nella propria porta realizzando l’autogol che chiude la partita sul 2-1 per l’Arzignano Valchiampo.

Nicola Petricca

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites