Loading posts...

Calcio a 5, Serie A: l’A&S si riprende la vetta all’ultimo

Tutto all’ultimo respiro. Nell’incredibile finale di partita di Avellino, in un solo minuto l’Acqua&Sapone ribalta il risultato, resiste al tentativo di rientro della Sandro Abate e torna in testa alla Serie A, questa volta in solitaria. Gli abruzzesi sfruttano così l’occasione offerta dall’Italservice Pesaro, che non è scesa in campo contro la Cybertel Aniene perché impegnata, per altro con successo, visto che è avanzata alla fase successiva, nelle partite dei gironi di Champions League. Due le indicazioni che emergono dall’incontro di Avellino: la prima è che la forza mentale dell’Unigross è quella di sempre; la seconda è la grande qualità di Avellino che in questo inizio di stagione sta dimostrando di essere avversario da non sottovalutare nella corsa ai playoff e, magari, anche nella lotta al titolo. Alle spalle degli abruzzesi, appaiate in seconda posizione, restano due sole squadre: Eboli e Rieti. Nessun problema per Feldi e Real, nei rispettivi incontri, con i campani che hanno sconfitto per 6-1 la CMD Futsal Genova e i laziali vincenti per 7-3 ad Arzignano. Detto della sconfitta della Sandro Abate, anche la Signor Prestito CMB non è riuscita a tenere il passo, in questa giornata, bloccata sull’1-1 dall’Italian Coffe Petrarca.

Sorpassi e controsorpassi anche nel finale di Mantova, dove finisce 2-2 tra Kaos e Todis Lido di Ostia. Il gol di Cabeça a pochi secondi dalla sirena evita ai lombardi la seconda sconfitta consecutiva, ma non di perdere altro terreno dalla vetta. Dopo lo stop interno con Avellino si riprende alla grande la Meta Catania Bricocity che, a Pescara, affonda la Colormax con un 10-3 che certifica la crisi degli abruzzesi, fin qui difesa più battuta del campionato con 30 reti subite, al pari di Genova, e scivolati in penultima posizione assieme ai liguri. Ben due i poker in questo incontro, realizzati da Paolo Cesaroni e da Andrei Bordignon. Ritorna alla vittoria anche la Came Dosson che, a Latina, sorprende una Lynx sempre più indecifrabile: con una rosa migliorata rispetto all’anno scorso, nonostante l’addio dello storico capitano Gerardo Battistoni, i laziali vivono di alti e bassi in questo inizio di campionato, in cui hanno già subito tre sconfitte. Terzo risultato utile per i veneti, per la prima volta vincenti in trasferta in questa stagione.

Nicola Petricca12

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites