Loading posts...

Calcio a 5, Serie A: cade l’A&S. Rieti in testa al campionato

Ribaltone in vetta. Con l’Acqua&Sapone sconfitta al PalaDosson, il Real Rieti è la nuova capolista del campionato. Contro la Came sono emersi ancora una volta i problemi in fase difensiva degli abruzzesi che hanno giocato la peggior partita della stagione, perdendo 4-2 e scivolando fino alla quinta posizione, superati da quattro squadre in un solo colpo. Tra loro anche l’Italservice Pesaro che rispetto alle altre ha una partita in meno, per il rinvio dell’incontro del turno precedente. Al ritorno in campo dopo più di 20 giorni, i marchigiani hanno vinto ma anche sofferto tanto, nel finale, contro una combattiva Lynx Latina che, in svantaggio di quattro gol a tre minuti e mezzo dalla sirena, ha rimontato fino al 5-4, sfiorando il pareggio negli ultimi secondi. Nessun problema, invece, per Rieti che ha battuto 6-2 l’Italian Coffee Petrarca con una bellissima prestazione e un altro gol del giovane fenomeno Javi Roni, già a quota sette reti in sole sei partite. Dietro ai laziali, prosegue il grande momento della Signor Prestito CMB, sorpresa di questa prima fase di campionato che fatica un po’ per piegare la Cybertel Aniene, ma vince 6-4, sale in seconda posizione e si conferma come miglior attacco (33 reti segnate) e seconda miglior difesa (12 subite) del torneo.

Oltre all’Acqua&Sapone, l’unica a perdere terreno tra le formazioni di testa è Eboli che pareggia in casa con Mantova: i campani vanno in vantaggio di tre reti in meno di 10 minuti, i lombardi rispondono prima dell’intervallo e recupera a 16 secondi dal fischio finale. La Feldi scivola, così, a due punti di distanza da Rieti, mentre il Kaos, senza successi da tre incontri, esce dalla zona playoff. Ritorna alla vittoria la Sandro Abate Avellino che, dopo aver sfiorato il colpaccio contro l’Acqua&Sapone nel turno precedente, abbatte la Colormax Pescara, sempre in rimonta. Con gli abruzzesi avanti per 4-1 all’intervallo, i campani tornano in campo trasformati e segnano addirittura sei gol nella ripresa, senza subirne. Successo anche per la Meta Catania Bricocity che, contro la CDM Futsal Genova subisce un po’ troppo, ma chiude l’incontro grazie alla tripletta di Italo Rossetti e spinge i liguri in zona retrocessione. Chi esce dalla zona più bassa della classifica, dopo quattro giornate passate all’ultimo posto in campionato, è il Real Arzignano, vincente sul campo del Lido di Ostia nel posticipo. In una partita intensa, combattuta e con contestazioni da una parte e dall’altra, i veneti superano i laziali per 3-2 grazie a un tiro libero negli ultimi secondi e raggiungono la zona playout.

Nicola Petricca

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites