Loading posts...

Calcio a 5, L’Acqua&Sapone doma Napoli

Con pazienza e decisione. L’Acqua&Sapone Unigross batte 2-0 la Lollo Caffè Napoli nel posticipo della 17a giornata di Serie A e vince una partita in cui ha faticato più del solito a imporre il proprio gioco. Davvero bravi i campani, nel primo tempo, a pressare i padroni di casa per non farsi schiacciare e impedire loro di costruire azioni. Ancora più bravi, però, sono stati gli abruzzesi ad aspettare il momento giusto per colpire e prendere il controllo dell’incontro. Migliore in campo, ma ormai non fa più notizia, è Stefano Mammarella, portiere dell’Acqua&Sapone che ha tenuto in partita la propria squadra nei primi, sofferti, 10 minuti. Ottima, in generale, la prova difensiva degli abruzzesi che nel secondo tempo hanno chiuso ogni varco. Con questa vittoria l’Unigross, sempre prima in classifica, si porta a +5 sull’Italservice Pesaro, bloccata sul pareggio dal Real Rieti. Perde due posizioni Napoli che scivola al quinto posto, superata da Maritime Augusta e Rieti, ma i campani devono ancora recuperare la partita con la Meta Catania, sospesa quando erano in vantaggio per 2-1.

Dopo aver creato il primo pericolo della partita, con un tiro al volo di Murilo Ferreira parato da Francesco Molitierno, l’Acqua&Sapone si rintana in difesa. Il pressing napoletano è altissimo e insistito e gli abruzzesi faticano a uscire, perdendo molti palloni, mentre i campani tirano in porta a ripetizione. L’occasione più grande è al 9′, quando Edimar Dimas si sposta sulla sinistra, accentrando su di sé tutta la difesa, serve Franko Jevlovic sul secondo palo che calcia a botta sicura ma Mammarella recupera la posizione in una frazione di secondo e chiude la porta. Con Napoli che spreca, l’Acqua&Sapone torna in partita e, dopo un tentativo di Gabriel Lima, si porta in vantaggio con Luciano Avellino. L’argentino riceve palla al termine di un’azione confusa e calcia di potenza dal limite, bucando Molitierno. Altre tre grandi parate di Mammarella, prima della sirena, mantengono gli abruzzesi in vantaggio.

Nel secondo tempo Mammarella abbandona il ruolo di protagonista e Molitierno si prende la scena. Con l’Acqua&Sapone molto più aggressiva e Napoli che non riesce a ripartire, il portiere dei campani è subito impegnato da Lukaian che recupera palla su un passaggio sbagliato da Sebastian Chano e calcia a giro da pochi passi, ma il numero 22 spedisce il tiro sul palo. Molitierno è di nuovo decisivo al 6′, con un due uscite al limite dell’area, prima su Leandro Cuzzolino, poi su Fabricio Calderolli. Napoli non riesce a creare vere occasioni e Mammarella effettua una sola parata. La svolta arriva a 5′ dalla fine: Jesulito, già ammonito, salta il portiere degli abruzzesi, ma perde il passo e cade. L’arbitro la reputa una simulazione, lo ammonisce per la seconda volta e lo espelle. Con Napoli in inferiorità numerica, l’Acqua&Sapone gira pazientemente palla attorno all’area campana e colpisce a 3′ dalla sirena. Lukaian, in posizione centrale, riceve dalla destra e con un colpo di suola libera Lima sul secondo palo che anticipa la difesa e segna a porta vuota il 2-0 che chiude l’incontro.

Nicola Petricca

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites