Loading posts...

Calcio, Serie D: Sforzini stende l’Ostiamare

L’Avellino non sbaglia un colpo. Nella 33a giornata del girone G di Serie D, i biancoverdi superano 1-0 l’Ostiamare, conquistando la quinta vittoria di fila e tenendo il passo del Trastevere, vittorioso 2-1 sul campo dell’Anagni, nel testa a testa per il secondo posto dietro al Lanusei, molto vicino alla promozione diretta in Serie C. Contro la squadra di Greco, è stato decisivo il rigore di Sforzini, al decimo gol in stagione, conquistato al 32’ da Tribuzzi, il migliore in campo. Una gara più complicata del previsto per i biancoverdi, merito di un Ostiamare molto organizzato, soprattutto nel primo tempo, che ha sfiorato due volte il vantaggio grazie a De Iulis prima del gol di Sforzini. Un monito importante in vista dello scontro diretto con il Trastevere della prossima settimana. Meglio nella ripresa l’Avellino, più volte vicino al raddoppio ma meno concreto del solito sottoporta. Dalla prestazione del primo tempo dovrà ripartire, invece, l’Ostiamare, a soli tre punti dalla zona playout, che nel prossimo turno sfiderà l’SFF Atletico.

La partita
Inizio gara bloccato con gli ospiti più intraprendenti e l’Avellino poco preciso in impostazione. Al 20’ De Iulis stacca bene di testa ma il suo tentativo finisce a lato. La risposta dell’Avellino è nel destro di Da Dalt che colpisce il palo dopo una bella azione in solitaria. Più corale il gioco degli ospiti che al 25’ costruiscono bene ma il tiro di Attili finisce tra le braccia di Viscovo. Al 32’ l’episodio che cambia la partita: Tribuzzi viene steso in area da Di Iacovo e l’arbitro assegna il rigore all’Avellino. Dal dischetto va Ferdinando Sforzini che apre il piatto e batte Giannini regalando il vantaggio ai biancoverdi. Nel finale i padroni di casa gestiscono il possesso rischiando nulla o quasi fino al fischio dell’arbitro.

Dopo cinque minuti dall’inizio della ripresa, l’Ostiamare reclama per un calcio di rigore su Cabella, non assegnato. Cinque minuti più tardi Sforzini trova con un ottimo passaggio filtrante Di Paolantonio ma Giannini in uscita devia quanto basta il destro del giocatore avversario. Al 63’ Alfageme, appena entrato, va vicino al raddoppio ma il suo destro sbatte sul palo lasciando aperta la partita. L’occasione sfumata per i padroni di casa risveglia l’Ostiamare che, pur in modo confusionario, si riporta nella metà campo avversaria dopo venti minuti di apnea. All’83’ De Vena si mangia la terza grande palla gol per i padroni di casa che non riescono a chiudere la gara ma negli ultimi dodici minuti l’Ostiamare è più impegnato a difendersi che non ad attaccare. Al Partenio finisce 1-0.

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites