Loading posts...

Calcio a 5, Serie A: il Catania vince a Latina e resta al comando

Il Meta Catania Bricocity vince (1-3) a Latina con la Lynx e resta solo al comando della classifica di serie A di futsal. Nel turno infrasettimanale, gli uomini di Samperi avevano raggiunto lo storico obiettivo di trovarsi in vetta alla massima serie. Oggi si scrollano di dosso il Real Rieti sconfitto a Pesaro (6-2) dall’Italservice e rimangono soli a quota 25.

Nella prima parte della undicesima giornata, si giocano quattro gare tra cui tre dei quattro scontri di vertice in programma. I primi due sono quelli appena citati. Il terzo lo vince la Sandro Abate battendo al Pala Cercola di Avellino, i lucani della Signor Prestito per 5-2. Nella quarta partita, il Kaos Mantova vince ad Arzignano (1-3) e raggiunge la Signor Prestito all’ottavo posto a quota 17. Arzignano rimane penultima con 6 punti. La nuova classifica vede la Meta Catania che guida con 25 punti seguita da Rieti e Italservice (22), ma Pesaro deve recuperare ben due gare. A quota 21 la Sandro Abate ha raggiunto la Feldi Eboli che gioca sabato sera con la AcquaeSapone Unigross nella quarta partita di alta classifica di questa giornata.

Lynx Latina – Meta Catania Bricocity 1-3: La Lynx offre una buona resistenza alla forza d’urto del Catania. Gli etnei passano dopo 3’30” con Julian Caamano ma vengono raggiunti da una rete di El Ayyane tre minuti più tardi. Il Catania attacca, ma la difesa dei padroni di casa tiene e Casassa para tutto. Bisogna arrivare al 10’29” della ripresa per il gol di Rubio che riporta avanti la squadra favorita. Ma la Lynx non si dà per vinta e ci prova con tutte le sue forze. Al 18’40, l’italobrasiliano Rossetti trova la rete che chiude il discorso. Per Catania non la migliore partita, ma è proprio vincendo queste gare “rognose” che si diventa grandi. La Lynx rimane a quota 9 ma per mister Basile sono arrivati segnali confortanti.

Italservice Pesaro – Real Rieti 6-2: Dopo le delusioni europee, l’Italservice Pesaro si ricala nel campionato e lo fa senza sostanziali contraccolpi. La vittoria (6-2) al Pala Nino Pizza sul Real Rieti è di quelle che non si discutono. I laziali (che erano al comando della classifica) passano per primi dopo 7’57” con un gol di Rafinha. E’ l’unico momento di sbandamento della squadra di Colini che reagisce e ci mette un paio di minuti a pareggiare con Canal. Ma ce ne vogliono altri 8 per il gol di De Oliveira (17’02”) che porta avanti Pesaro. E nel finale del tempo i marchigiani segnano ancora con Marcelinho (18’30”). Nella ripresa, dopo una dozzina di minuti, Taborda chiude la questione con il gol del 4-1. C’è tempo per altri due gol dell’Italservice (Marcelinho e Borruto) intervallati dalla seconda rete personale di Rafinha. Ancora una volta, in questo campionato di grandi equilibri, Pesaro dà la sensazione di essere l’unica squadra in grado di romperli.

Sandro Abate – Signor Prestito CMB 5-2: Un grande Molitierno tiene inviolata la porta della Sandro Abate per oltre 36 minuti e consegna di fatto ai suoi l’importantissima vittoria sulla Signor Prestito Cmb nello scontro tra le due squadre che occupavano il settimo e ottavo posto in classifica con 18 e 17 punti. Al Pala Cercola di Avellino, Abdala, Mello e De Crescenzo chiudono la questione a favore degli uomini di Marcelo Batista già nel primo tempo. E la ripresa vede dieci minuti di equilibrio rotti dal gol ancora di De Crescenzo. Solo al 16’15” Vizonian riesce a metterla alle spalle del portiere della Sandro Abate. C’è tempo ancora per un’altra rete di Abdala e per il gol di Linhares che fissa il punteggio sul 5-2.

Real Arzignano – Kaos Mantova 1-3: Il Kaos Mantova deve mettercela tutta per venire a capo della buona resistenza offerta dal Real Arzignano. Al Pala Tezze, i vicentini di mister Fabia Lopez passano per primi dopo 4’20” con Amoroso. Meno di quattro minuti per il pareggio della squadra di mister Milella con Bruno. Al 15′ 07″, Parrel porta avanti Mantova. Ma si deve arrivare fino al 17’26” di una ripresa equilibratissima per il gol del definitivo 1-3 ancora di Parrel.

Sabato altre quattro partite: alle 18 si gioca Cybertel Aniene (3 punti) – Colormax Pescara (11); alle 18,30 a Pescara c’è AcquaeSapone Unigross (20) – Feldi Eboli (21). Sempre alle 18,30 è in programma Came Dosson (19) – Todis Ostia Lido (7). Alle 19 si chiude alla Palestra Gozzano di Padova con Italian Coffee Petrarca (7) – Cdm Genova (6)

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites